Il LED, acronimo di Light Emitting Diode (diodo ad emissione luminosa), è un componente elettronico, più precisamente un componente elettroluminescente che, attraversato da corrente elettrica, emette luce. La luce non viene generata né dal riscaldamento di un filamento come avviene per le lampade ad incandescenza ed alogene, né da una scarica attraverso un gas come succede nelle lampade fluorescenti. I numerosi vantaggi in termini di risparmio energetico ed eco sostenibilità fanno delle sorgenti led la tecnologia d’illuminazione del futuro in conformità con le normative stabilite dalla Comunità Europea.

Alcuni cenni stortici

I LED sono nel nostro quotidiano da più di 40 anni 

Il display digitale dei primi orologi digitali nei primi anni ’70, erano a LED.
Il LED rosso della vecchia radiosveglia era LED.
L’indicatore di standby dei videoregistratori, televisori o la luce verde lampeggiante sul cruscotto, erano LED.

I panelli informativi nelle città sono a LED.
Le quotazioni che scorrono sulla parete frontale delle principali borse mondiali.

Gli schermi TV ultra sottili , con contrasti dinamici, sono a LED.

I LED nella quotidianità

Confinata dapprima alle applicazioni di segnalazione, la tecnologia LED si è sviluppata nel settore dell’illuminazione. Con l’invenzione dei LED blu e bianchi nel ’90, e con l’aumento esponenziale della loro potenza, ora i faretti e le lampadine LED possono essere utilizzati come fonte di luce primaria.
Faretti e lampadine LED sono comodi, economici ed ecologici. Possono sostituire indipendentemente dalla forma e dal tipo d’attacco, lampadine, faretti a incandescenza e alogene sino a 60 watt, e dal 2012 sino a 100 watt.

Recommended Posts

Leave a Comment